TROFEO RIVE DI TRAIANO: SULLA SPIAGGIA DI TERRACINA TRIONFANO GARAVINI-AMMENDOLA E MARIOTTI-FRANCESCONI

Straordinario successo della manifestazione di beach tennis organizzata dalla ASD Amici dello Sport con il patrocinio del Comune di Terracina

Tre giorni di grande spettacolo sulla spiaggia di Terracina, una vera e propria festa di sport e solidarietà. La Rdt Summer Village ha ospitato, da venerdì 9 a domenica 11 luglio il Trofeo Rive di Traiano-Città di Terracin , quello che è ormai considerato da tutti uno dei tornei di beach tennis più importanti tra quelli che si svolgono in Italia. L’Asd Amici dello Sport presieduta da Francesco Cascarini ha organizzato nel migliore dei modi, con il patrocinio e il contributo del Comune di Terracina, questa manifestazione che cresce edizione dopo edizione offrendo uno spettacolo tecnico di altissimo livello, grazie ai protagonisti che si sono contesi i prestigiosi titoli ed il montepremi di 3450 messi in palio dagli organizzatori.

Il torneo del doppio maschile Open è andato ai favoriti Marco Garavini-Elia Ammendola. Il numero 8 del rancking mondiale ed il giovane campione italiano under 18 hanno avuto la meglio per 2-1, in un’accesa finale sulla coppia Davide Benussi-Alessio Chiodioni. Livello tecnico altissimo che ha strappato gli applausi degli appassionati presenti.

Altrettanto entusiasmante il successo in campo femminile di Irene Mariotti e Elena Francesconi. Le due under azzurre si sono imposte in una finale incertissima alla coppia composta dalla ravennate Martina Corbara e dalla ventunenne Giulia Trippa che hanno contrastato fino all’ultima palla il successo delle giovani protagoniste del nostro beach tennis.

Marco Garavini ha completato la sua giornata trionfale imponendosi anche nel torneo di singolare superando in finale il suo compagno di doppio Elia Ammendola.

Nel singolare femminile la vittoria è andata a Denise Gallinari su Maria Vittoria Salvetti.

Fra i risultati delle altre categorie da sottolineare la vittoria Stefano Trani, giocatore della scuderia asd Amici dello Sport di Terracina, che in coppia con il napoletano Gianni Piccirillo, ha vinto il torneo di doppio maschile 4.1.

Non soltanto sport sulla sabbia di Rive di Traiano ma anche tanta solidarietà con la raccolta fondi organizzata da Telethon per la ricerca sulle malattie rare a cui i numerosi presenti hanno risposto in maniera entusiastica dimostrando ancora una volta la generosità dei terracinesi.

Le finali sono state trasmesse in diretta televisiva su MS Channel, canale 814 di Sky, con la telecronaca di Davide Chicarella.

Speaker della Francesco Pasquali voce biancoceleste dello Stadio Olimpico, coadiuvato dal dj Ufficiale del Village Mario Batti.

Numerose le autorità presenti che hanno partecipato alla premiazione finale tra i quali l’Assessore al Turismo, Sport e Cultura del Comune di Terracina Barbara Cirilli, il Consigliere Fit Lazio Alessandro Prudente, il Responsabile della Fondazione Telethon della Provincia di Latina Erminio Di Trocchio, il fiduciario regionale Lazio del beach tennis Francesco Ammendola.

RISULTATI TORNEI DI CONTORNO-

Dmx Open Alessandrelli/Maurelli su Testa/Perroni
Dm 4.1 Trani/Piccirillo su Rispo/Vitaliano
Df 4.1 Santos Jucilene/Deidda su Ligori/Giorgetti
Dmx 4.1 Di Casimiro/Calvarese su Ligori / De Bellis
Dm 3.1 Ferreri/Franceschini su Paoletti/Pasqualato
Df 3.1 Santos Judilene/Maurizi su Boscolo/Alessandrelli
Dmx 3.1 Ferreri/Santos su Cerbara/Coppari

LE DICHIARAZIONI

Marco Garavini (Vincitore doppio Maschile): “Volevo ringraziare l’organizzazione per la splendida riuscita del torneo, è sempre un piacere venire in questa città stupenda. Faccio i complimenti al mio compagno Elia Ammendola, è stata una finale dura contro due avversari di grande livello che ci hanno impegnato fino alla fine”

Elia Ammendola (Vincitore doppio Maschile): “ E’ stato davvero un gran bel torneo, organizzazione impeccabile. Ringrazio i miei tecnici Serantoni e Garavini per avermi consentito di giocare a questi livelli. Ci vediamo presto a Terracina “.

Irene Mariotti (Vincitore doppio Femminile): “Sono molto felice di aver vinto questo splendido torneo. Sentivo un po’ la tensione ma con la mia ‘socia’ Elena abbiamo mantenuto alto il livello di gioco ed abbiamo centrato l’obiettivo “.

Elena Francesconi (Vincitore doppio femminile) : “ Sono contenta di aver vinto qui, Terracina la considero il mio posto del cuore, una location fantastica dove si svolgono sempre tornei organizzati ad altissimo livello. Prossimo appuntamento il Mondiale di settembre”.

Barbara Cirilli (Assessore al Turismo, allo Sport e alla Cultura del Comune di Terracina): “ E’ stato un onore premiare i vincitori della manifestazione davvero ben organizzata e ben riuscita grazie all’impegno di Francesco Cascarini che con la sua Associazione ha davvero trasformato Terracina nella Capitale degli sport da spiaggia”

Alessandro Prudente (Consigliere Fit Lazio): “ E’ il secondo anno che vengo a Terracina per questo evento che è uno spot eccezionale per il beach tennis. In queste giornate mi sono divertito, ho visto le persone divertirsi, partite di alto livello tecnico in una location bellissima. Perfetta l’organizzazione alla quale vanno i miei complimenti. Mi preme fare i complimenti agli atleti che si sono sfidati con correttezza in questa occasione “.

Feancesco Cascarini (Presidente Asd Amici dello Sport):  “Sono davvero soddisfatto per la riuscita del torneo che cresce edizione dopo edizione. Ringrazio i volontari della nostra Associazione che si sono adoperati, il Comune di Terracina, gli sponsor e tutti i partner che ci hanno sostenuto ed hanno reso possibile questo evento”.

Erminio Di Trocchio (Responsabile della Fondazione Telethon della Provincia di Latina): “Terracina ha dimostrato ancora una volta la sua grande generosità.  La raccolta fondi è andata benissimo, sport e solidarietà sono un binomio che in questo contesto ha funzionato davvero alla grande”.

Italo Centola (Proprietario dello stabilimento Rive di Traiano): “Si è concluso l’evento che tutti stavano aspettando; l’evento che ci riporta alla normalità e che ci ha fatto rivivere tutte quelle sensazioni a cui eravamo abituati ma di cui si era quasi persa la percezione. Rivedere tutti i nostri atleti, i nostri amici di nuovo tutti insieme, l’uno contro l’altro, riuniti all’insegna della competizione e del divertimento è stata una sensazione liberatoria. È stato un evento corposo, importante e gestito alla grande in ogni suo particolare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *